Quanto sarà determinante Star Trek: Discovery per le sottoscrizioni a CBS All Access e Netflix?

La diffusione di Star Trek: Discovery sul territorio statunitense avverrà attraverso la neonata piattaforma web CBS All Access. Gli episodi saranno così disponibili settimanalmente in un giorno e in un orario specifico, svincolati da uno specifico orario di trasmissione.
Analogamente altri 188 paesi, tra cui l’Italia, potranno disporre degli stessi episodi grazie alla piattaforma Netflix (qui il comunicato ufficiale).

Se negli Stati Uniti la scelta di lanciare una serie di Star Trek su una piattaforma di questo genere è stata chiaramente effettuata per fungere da traino alle nuove sottoscrizioni a tale servizio, negli altri paesi la scelta non ha esplicitamente questo fine, essendo Netflix una realtà già consolidata.

Interpellati dai media, i fruitori tipici di prodotti cine-televisivi di fantascienza americani non si sono dimostrati entusiasti di questa scelta della CBS, arrivando a dichiarare che snobberanno comunque la nuova piattaforma web.
E in Italia?

Una ricerca indipendente, operata attraverso canali social, ha svelato che la trasmissione della serie Star Trek: Discovery su Netflix non sarà determinante per veicolare nuove iscrizioni alla piattaforma.

Il 48% degli intervistati ha infatti dichiarato che non si iscriverà a Netflix per poter vedere Star Trek: Discovery.
Un risicato 16% ha invece affermato di attendere di sapere la data di lancio della serie, per iscriversi a Netflix proprio in quel periodo.
Un restante 36% si è dichiarato già iscritto a Netflix, felice di rimanere iscritto per attendere l’uscita della serie.

E voi di che opinione siete? Vi iscriverete a Netflix per poter guardare Star Trek: Discovery? Oppure siete già iscritti? Fatecelo sapere nei commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.