Anthony Rapp è orgoglioso di interpretare il primo personaggio fisso gay di Star Trek

Anche se al momento non è stata divulgata una conferma ufficiale da parte della CBS, è cosa nota che il personaggio che Anthony Rapp interpreterà in Star Trek: Discovery sarà dichiaratamente omosessuale.

Il fatto che un personaggio principale di una serie Trek abbia attitudini gay è un evento inedito per la saga televisiva, ma rientra perfettamente nello spirito di inclusione che contraddistingue Star Trek da oltre 50 anni.

Intervistato da MetroWeekly, magazine di riferimento per la comunità LGBT statunitense, l’attore ha così espresso il suo stato d’animo.

MetroWeekly (MW): Non so cosa ci puoi dire, ma non posso esimermi dal chiederti di Star Trek: Discovery.

Posso dire che ne faccio parte e sono veramente elettrizzato all’idea. Temo di non poter dire altro. In realtà  non so se sono autorizzato anche solo a dire questo. Al momento tutto è tenuto sotto il più stretto riserbo, cosa che capisco assolutamente e approvo. Ma sono davvero elettrizzato.

MW: Si è detto che il personaggio che interpreterai è omosessuale.

Sì. Di tutto quello che è già uscito sulla stampa ed è stato confermato ufficialmente dalla CBS, ne posso parlare.

MW: Com’è, dal punto divista di una persona omosessuale [Rapp è omosessuale dichiarato], interpretare il primo personaggio fisso gay in Star Trek,  escludendo le recenti rivelazioni su Sulu nei film?

Ne sono onorato. Ma sono anche onorato di essere parte di qualcosa che è parte di un universo culturale così ampio. E’ pazzesco pensare che sto per diventare parte di qualcosa che significa molto per tante persone. Significa molto anche per me. Sono emozionato e onorato di essere il portavoce di questo aspetto della storia che verrà raccontata.

 

Anthony Rapp interpreterà il Tenente Stamets, un astromicologo, esperto di funghi e ufficiale scientifico a bordo della nave stellare U.S.S. Discovery.

3 risposte a “Anthony Rapp è orgoglioso di interpretare il primo personaggio fisso gay di Star Trek”

  1. a parte il fatto che la prima relazione gay l’abbiamo vista in tng nell’episodio the host , poi chissenefrega, non guardo star trek per le storie d’amore , gay o etero che siano , ci sono altre serie per quelle , a me interessa la fantascienza…boh speriamo bene!

    1. Di interazioni gay se ne sono già viste in Star Trek. Il suo personaggio sarà il primo personaggio principale ad essere gay.
      La vera “novità” sarebbe avere un personaggio gay che fa il “tombeur de femmes” (ma con gli uomini) come faceva Kirk. 😉

  2. io ho sempre pensato che il kirk con l’aliena in ogni porto fosse il punto più debole della serie, poi mi ha scocciato che si sia cercato di riprendere lo stereotipo con riker , che per fortuna ha trovato subito a bordo deanna che l’ha rimesso in riga, e col dottor bashir (mamma quanto mi era odioso nel suo periodo da tacchinatore ),per non parlare di kim e paris al limite del ridicolo quei due …boh io mi concentrerei sull’avventura ,piuttosto che su intrecci amorosi degni del “segreto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.