Nick Meyer parla di Discovery e dei suoi prossimi impegni Trek

In una recente intervista con TrekMovie il regista Nicholas Meyer ha avuto modo di parlare della sua esperienza nel franchise di Star Trek.

Già regista e autore di due tra i migliori film della saga classica (Star Trek II: L’ira di Khan e Star Trek VI: Rotta verso l’ignoto) è  attualmente al lavoro sulla nuova serie Star Trek: Discovery, nel ruolo di produttore e co-autore.

La segretezza imposta su tutto ciò che riguarda Discovery ha impedito a Meyer di scendere nei dettagli, tuttavia si è lasciato andare a qualche interessante retroscena, svelando implicitamente che l’idea originale sviluppata da Bryan Fuller (prima del suo allontanamento dalla serie) sia stata comunque mantenuta nello sviluppo della serie. Ha anche confermato che, nonostante le apparenti diversità estetiche tra Discovery e la Serie Classica, ci sia stata molta attenzione al rispetto della continuità temporale all’interno dell’immaginario Trek.

Ecco le sue parole:

Quello che posso dire è che quando Bryan Fuller ha inventato Star Trek Discovery e l’ha concepita, ha trovato una “nicchia” nella cronologia che permette di raccontare una nuova storia.

L’intervistatore ha quindi chiesto:

Tuttavia si tratta di una nicchia che fa parte della cronologia ufficiale e che ritenete possa garantirvi una certa libertà creativa?

La risposta è stata un secco “Sì”.

Purtroppo Meyer non ha potuto rivelare molto di più, si è però lasciato andare a una inattesa rivelazione riguardo ai suoi futuri impegni lavorativi:

Una cosa che non ha nulla a che vedere con Discovery è che sto lavorando ad un altro progetto di Star Trek, ma non posso parlare neanche di quello.

Ovviamente incuriosito l’intervistatore ha cercato di approfondire:

Sta parlando del prossimo film? Perché, a quanto ne so, c’è solo un progetto televisivo [Discovery] in corso.  Suppongo…

E la risposta di Nick meyer è stata:

Supponga pure!

Al momento non ci sono indicazioni ufficiali che vogliono Nicholas Meyer implicato nella lavorazione del quarto film reboot di Star Trek. Voci di corridoio suggeriscono che il regista stia lavorando a una edizione speciale in home video di Star Trek VI: Rotta verso l’ignoto con un nuovo montaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.