Star Trek: Discovery come Il trono di Spade

Gli showrunner di Star Trek: Discovery Gretchen J. Berg e Aaron Harberts hanno recentemente ammesso che la nuova incarnazione Trek subirà le influenze della serie televisiva Il trono di Spade e farà suo un certo stile di narrazione altamente drammatico.

Queste le parole di Berg:

“Il Trono di Spade ha cambiato la televisione. In pratica ha fatto in modo che il pubblico non si affezioni più ai personaggi, perché non si sa mai se quel personaggio possa improvvisamente uscire di scena [ovvero: morire]. [Il Trono di Spade] ha influenzato tutte le produzioni televisive che sono venute dopo.”

Harberts ha aggiunto:

“La morte dei personaggi non sarà trattata in modo gratuito in Discovery. Non verrà utilizzata solo per shockare il pubblico. Vogliamo che quando accadrà possa avere un impatto profondo sugli spettatori.”

In linea teorica la saga di Star Trek ha già visto la morte di personaggi importanti e amati (il Capitano Kirk, Spock, Sarek, Tasha Yar, Jadzia Dax e, in un certo senso, anche Sisko), ma quello che i due showrunner stanno anticipando è la possibilità che personaggi molto importanti della nuova serie non arrivino all’ultimo episodio, ipotizzando perfino lo stravolgimento del cast principale in corso d’opera.

Star Trek: Discovery debutterà in Italia su netflix il 25 settembre 2017.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.