Ecco spiegato il motivo del nuovo aspetto dei Klingon

Grazie a Entertainment Weekly abbiamo modo di vedere qualche dettaglio in più della foto, recentemente messa in circolazione, che ritrae l’attrice Mary Chieffo nei panni della Klingon L’Rell. Assieme a questa nuova versione della fotografia è stata proposta anche una spiegazione sull’aspetto inusuale dei nuovi Klingon.

Come risaputo i guerrieri dalla fronte ossuta e corrugata avranno un grande peso nella trama della prima stagione di Star Trek: Discovery, che è ambientata nel periodo della guerra fredda tra Federazione e Impero, proprio dieci anni prima dell’iconica Serie Classica.

Per l’occasione è stato costruito un impressionante set che riproduce una sorta di enorme astronave-cattedrale Klingon. Al comando di questa nave stellare troviamo T’Kuvma (Chris Obi) il leader di un’antica casata deciso a unificare il suo popolo a tutti costi.
Ma la domanda che tutti i fan si pongono è: perché è stato ridefinito l’aspetto dei Klingon?

Lo showrunner Aaron Harberts ha sottolineato che il cambio di aspetto dei Klingon era uno dei punti fermi del precedente showrunner Bryan Fuller, e che lui stesso aveva partecipato al processo creativo e di disegno degli alieni. Inoltre l’aspetto dei Klingon è cambiato più volte nei 52 anni di storia Trek e questo ulteriore cambio non dovrebbe creare particolari problemi.

Queste le parole di Harberts:

“Nelle varie incarnazioni di Star Trek, l’aspetto dei Klingon non è mai stato così rilevante. Introdurremo diverse casate, ognuna con uno stile differente.”

Aspettiamoci quindi tanti nuovi e diversi Klingon nel corso dei 15 episodi della prima stagione.

38 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.